Tailandia: la Mitsubishi Electric, partner dei Giochi Olimpici del 2020, umilia i lavoratori

In partenariato con IndustrialAll, che rappresenta 50 milioni di lavoratori in 140 paesi, nel settore minerario, energetico e manufatturiero, forza della solidarietà globale che lotta a favore di condizioni di lavoro migliori e dei diritti sindacali in tutto il mondo.

La Mitsubishi Electric, partner ufficiale dei Giochi Olimpici e Paraolimpici di Tokyo del 2020, ha negato l'accesso a membri del sindacato nel suo impianto in Thailandia, sottoponendoli a trattamenti degradanti ed umilianti. L'azienda ha licenziato 24 dirigenti sindacali e iscritti al sindacato. Ha obbligato altri a denunciare il sindacato e a frequentare per quattro giorni una base militare per “imparare la disciplina e l'ordine” prima di essere reinseriti. Nonostante siano stati sottoposti a questa umiliazione deliberata, risultano ancora esclusi dal posto di lavoro 48 lavoratori. Nel tentativo di distruggere il sindacato che è stato attivo nell'impianto per 20 anni, la Mitsubishi sta sostituendo il contratto collettivo con contratti individuali.


Sostieni questa campagna! Inserisci nome e indirizzo email, poi clicca su 'Invia il messaggio' in fondo a questa pagina.

Nome:
[richiesto]
Indirizzo email:
[richiesto]
Sindacato/Organizzazione:
Il tuo Paese:
Inserisci qui il tuo messaggio – o usa quello esistente.


Se desideri ricevere annunci di future campagne seleziona questo box:

Stop spam!
Enter the number 3919 here:

Thank you





Il tuo messaggio sarà inviato ai seguenti indirizzi email:
mcp@mcp.meap.com, uchino.m@mcp.meap.com, sathit.o@mcp.meap.com