Abiti eleganti, trattamento deplorevole: lo sponsor delle squadre di calcio della Bundesliga licenzia gli iscritti al sindacato

In partenariato con IndustriALL che rappresenta 50 milioni di lavoratori del settore minerario, energetico e manifatturiero in 140 paesi, forza della solidarietà globale in lotta per condizioni di lavoro migliori e per i diritti sindacali in tutto il mondo

La società di abbigliamento tedesca Roy Robson ha licenziato undici iscritti al sindacato dalla sua fabbrica di Smirne, in Turchia. La società è uno dei principali sponsor delle squadre di calcio della Bundesliga, Werder Bremen e della VfL Wolfsburg. Lo stabilimento di Izmir occupa 600 lavoratori e il sindacato dei tessili, Teksif, ha cercato di organizzarlo per un certo periodo di tempo, ma da quando i lavoratori hanno aderito al sindacato, la società li ha licenziati. Quest'anno sono stati licenziati un totale di undici iscritti al sindacato. Il responsabile ha rifiutato qualsiasi incontro, dicendo che, in linea di principio, la società non incontra mai sindacati.


Sostieni questa campagna! Inserisci nome e indirizzo email, poi clicca su 'Invia il messaggio' in fondo a questa pagina.

Nome:
[richiesto]
Indirizzo email:
[richiesto]
Sindacato/Organizzazione:
Il tuo Paese:
Inserisci qui il tuo messaggio – o usa quello esistente.


Se desideri ricevere annunci di future campagne seleziona questo box:
LabourStart takes your privacy very seriously. Read our privacy statement here.

Stop spam!
Enter the number 3743 here:

Thank you





Il tuo messaggio sarà inviato ai seguenti indirizzi email:
royrobson@labourstart.org