if (it eq "eo") { } elsif (it eq "fr") { } else { }

Giordania: il nuovo Governo reprime i diritti degli insegnanti

In partenariato con Education International, la Federazione Internazionale globale di 384 associazioni e sindacati presenti in 178 paesi e territori, che rappresenta 32.5 milioni di insegnanti e impiegati nel settore dell'istruzione, e con la International Trade Union Confederation, che rappresenta 200 milioni di lavoratori in 163 paesi e territori, con 332 affiliati a livello nazionale.

La Federazione Internazionale dell'Istruzione (EI) si appella ai lavoratori e ai sindacalisti per esortare le autorità giordane affinche' cessino immediatamente di molestare i leader dell'Associazione degli insegnanti giordani (JTA) , minacciandone la stessa esistenza. Il 31 dicembre, il Tribunale di Amman ha autorizzato lo scioglimento dell'associazione e la detenzione di tutti i tredici membri del suo consiglio d'amministrazione per un anno. Lo scioglimento è illegale e deriva da un'interpretazione impropria delle disposizioni di legge. La sentenza contro i membri del consiglio direttivo è inoltre ingiusta perché è stato loro impedito di presentare prove contro le accuse. I leader sindacali detenuti sono stati rilasciati su cauzione fino a quando il consiglio della JTA non presentera' ricorso contro la decisione giudiziaria. Firma un messaggio per chiedere il pieno esercizio dei diritti fondamentali degli insegnanti e dei lavoratori dell'istruzione in Giordania.


Sostieni questa campagna! Inserisci nome e indirizzo email, poi clicca su 'Invia il messaggio' in fondo a questa pagina.

Nome:
[richiesto]
Indirizzo email:
[richiesto]
Sindacato/Organizzazione:
Il tuo Paese:
Inserisci qui il tuo messaggio – o usa quello esistente.


Stop spam!
Enter the number 4697 here:

Thank you


Se desideri ricevere annunci di future campagne seleziona questo box:

Yes:
No:







Il tuo messaggio sarà inviato ai seguenti indirizzi email:
info@pm.gov.jo, moecs@moe.gov.jo, info@mol.gov.jo, Jordan.embassy@skynet.be